Sezione A.I.A. di Lodi

II Memorial Walter Briganti (Sesto S.Giovanni) del 25/04/2018

Ore 6.50, la truppa lodigiana è già radunata agli ordini di mister Marchese e del suo braccio destro Di Nardo. La colazione è veloce e la spedizione può raggiungere Sesto San Giovanni.

Arrivati con largo anticipo andiamo subito in campo per la partita inaugurale del torneo; l’avversario è tosto (Milano, che vincerà il torneo), le idee del mister non sono ancora ben assimilate e così pronti via ci ritroviamo a dover rincorrere l’avversario sia in campo, sia nel punteggio. I primi venti minuti si chiudono sul 2-0 per Milano, ma negli ultimi dieci minuti i nostri cambiano atteggiamento e spingono sull’acceleratore cercando più volte di riaprire i giochi. Alla fine la fortuna sorride a Milano che prima della fine arrotonda il punteggio sul 3-0.

 

Nell’aria c’è delusione, ma il mister tiene tutti a rapporto: alza il morale del gruppo e dispone meglio i suoi uomini in campo. I risultati si vedono! Nella seconda partita, contro Brescia, teniamo in mano il pallino del gioco per tutti e trenta i minuti, ma non riusciamo a capitalizzare le occasioni e così arriviamo ai tiri di rigore che premiano i nostri avversari. La classifica piange: siamo ultimi nel girone con un solo punto! La panchina del mister traballa e sa bene che per riconquistare la fiducia della dirigenza serve una vittoria nella finale quinto/sesto posto.

 

Siamo quindi al momento più caldo e atteso della giornata: il pranzo, con successivo momento relax.

 

Ricaricate le batterie siamo in campo per la finalina. La partita si sblocca subito: Pagano gira in rete dopo una bella azione della squadra e firma il goal del vantaggio. Capitan Ravera scende tutto solo sulla fascia come un pendolino e con un tocco preciso fulmina il portiere avversario per il raddoppio.

Quando i giochi sembrano ormai chiusi subiamo la rimonta e qui viene fuori l’anima della squadra che, con il ministro della difesa Guglieri, mette a segno il goal del definitivo 3-2 su assist di Lerose. Definitivo perchè avremmo anche l’occasione per chiudere la partita su calcio di rigore, ma il tiro di Lero si spegne sulla traversa. Non cambia nulla e al triplice fischio è ufficiale: Lodi batte Lovere ed è quinta. Seguono le altre finali in cui Chiari batte Sesto e sale sul gradino più basso del podio ed infine Milano batte Brescia e vince il II Memorial Walter Briganti.

 

Noi torniamo a casa soddisfatti: i ragazzi hanno messo minuti nelle gambe e recepito quello che il mister chiede e quest’ultimo ha salvato la panchina e può guardare con serenità ai prossimi tornei di Chiari, Messina e Lodi.

 

Federico (Chicco) Aprea